Ida Rampolla del Tindaro

Ida Rampolla del Tindaro, nata a Messina dove il padre, discendente da un’antica famiglia di Polizzi Generosa, era Comandante della Capitaneria di porto, ha sempre vissuto a Palermo trascorrendo lunghi periodi anche a Polizzi, dove si è molto occupata della storia e dei personaggi locali, organizzando anche il primo convegno su Giuseppe Antonio Borghese, nel 1982, in occasione del centenario della nascita dello scrittore.

Il suo campo di studi riguarda però la letteratura francese e i rapporti culturali franco-siciliani.

E’ stata ordinaria di lingua e letteratura francese nei licei, Assistente e incaricata di esercitazioni di francese presso la cattedra di lingua e lett. francese della Facoltà di Lettere, professore a contratto per la stessa materia alla Facoltà di Magistero di Palermo, e ha ricevuto il titolo di “cultore della materia” dalle Facoltà di Lettere e di Scienze politiche dell’Istituto universitario Orientale di Napoli e dalle Facoltà di Magistero e di Economia e Commercio dell’Università di Palermo.

Vincitrice di un concorso del Ministero P.I. per Ispettore tecnico – settore linguistico-espressivo, lingue e civiltà straniere – è stata Ispettore regionale per gli Istituti di II grado ed è stata nominata dal Ministro Coordinatrice del servizio ispettivo in Sicilia.

E’ stata docente in numerosi corsi di Aggiornamento, relatrice in vari congressi e ha tenuto molte conferenze sulla letteratura francese su invito di Associazioni ed Enti culturali.

E’ stata Presidente nazionale della FILDIS ( Federazione italiana laureate e diplomate Istituti superiori) e, per la stessa  Associazione, Coordinatrice delle relazioni internazionali nell’ambito dell’ International University Women.

Ha ricevuto dal Primo Ministro francese le nomine di “Chevalier” (1981), “Officier” (1989) e “Commandeur” (1998) dell’Ordine delle Palme Accademiche, onorificenza creata da Napoleone nel 1808 per i cultori del francese, ed è stata successivamente eletta Presidente per l’Italia dell’AMOPA, l’Associazione internazionale che riunisce gli insigniti delle Palme Accademiche.

Nel 2012 l’Ambasciatore di Francia le ha conferito a Palermo, nella Sala gialla, a nome del Presidente della Repubblica francese, l’onorificenza di Commendatore dell’Ordre national du Mérite, per l’opera svolta in favore della cultura francese in Italia.

Ha ricevuto il premio per la cultura rilasciato dal Club Unisco di Trapani, il premio Liolà per l’attività letteraria, il premio Pigna d’argento e Universo donna dell’Accademia di Sicilia, il premio alla carriera del G.K.M. (Gruppo culturale Mauriziano) e del CESVOP ( Gruppo di Servizio per il Volontariato di Palermo) “per l’impegno profuso in favore della comunità e del dialogo fra i popoli”.
Ha il Diploma honoris causa dell’Accademia siculo-normanna per gli scambi culturali franco-siciliani.

Ha numerose pubblicazioni e traduzioni riguardanti la letteratura francese e le relazioni culturali franco-siciliane.

E’ Presidente della Biblioteca Lancia di Brolo di Polizzi Generosa, dove ha creato, in convenzione con l’Università di Palermo, un polo didattico per la storia dell’insegnamento del francese e il Museo della scuola.